“No Fed no party”

Il mercato azionario negli ultimi giorni ha trovato il catalizzatore giusto per fare un bagno di realtà e tornare a livelli più allineati con i fondamentali aziendali. Il caso ha poi voluto che l’inizio della correzione e’ avvenuta nello stesso periodo dell’anno di quella che ha dato il via allo scoppio della bolla di internet nel 2000 ( a dire il vero lo storno inizio' il 24 marzo e non il 24 febbraio). Più volte abbiamo fatto dei paragoni tra la situazione in quegli anni e quella odierna. Allora iniziò un declino prolungato che portò ad un declino dei mercati per due anni successivi. Oggi la situazione potrebbe essere differente, migliore.


Data l’entità del movimento iniziale, vediamo quali potrebbero essere gli sviluppi a breve. Simplify attendeva questo momento da tempo (LINK a utili vs spx) e ha preparato i portafogli in modo difensivo con largo (forse troppo) anticipo. (Il catalizzatore o black swan che dir si voglia, per definizione non si fa vedere mentre arriva. In questi casi prevenire è meglio che curare)

Abbiamo anche fatto notare (LINK) come l’assenza di un forte apporto di denaro da parte delle banche centrali ed in particolare della Fed lasciasse il mercato di riferimento vulnerabile, privo di un supporto, ad una maggiore volatilità e ad uno storno rilevante. Riteniamo che questo sia, dietro le quinte, un’importante concausa della correzione, il venire meno di un importante stimolo monetario.


Questa fine di Febbraio si sta rivelando una tempesta perfetta per i mercati dovuta al combinarsi del venire meno del supporto monetario (fattore conosciuto ma trascurato), una crescita “parabolica” dei maggiori indici, difficile da giustificare all’infinito, e un fattore totalmente esogeno che cambia la narrativa prevalente e da la sveglia.


All’atto pratico il fattore esogeno (la diffusione del virus) e’ probabilmente in fase di contenimento in Cina e prima o poi lo sara anche globalmente. Contemporaneamente il mondo della geopolitica progradisce positivamente (accordi USA vicini con Iran, Afganistan etc) mettendo le base per delle nuove certezze che tanto piacciono ai mercati per crescere.


L’entita dello storno delle borse sara funzione di:

1) Variazione della crescita attesa

2) Qualita delle politiche di rilancio messe in atto (monetarie e/o fiscali)

3) Assenza di effetti nefasti a catena (come il fallimento di qualche banche, fornitori industriali etc)


Per valutare il primo punto sara necessario attendere di capire se la crisi di crescita avrà la forma di una V o di una U (piu lenta a recuperare)


La discussione del secondo punto ha implicazioni sugli investimenti in beni rifugio. Politiche monetarie sono positive per l’oro e, entro certi limiti, per i titoli di stato. Incentivi fiscali, piu probabili in Cina, penalizzano il debito pubblico e non sono di supporto all’oro. Infine, il fallimento di una grande azienda o di un grande fondo, potrebbe “contagiare” clienti e fornitori appesantendo la situazione e rendendo più lenta la ripresa.


E' ora di iniziare ad utilizzare la cassa con molta parsimonia laddove l'effetto del Virus dovrebbe attenuarsi prima e, relativamente al resto del mondo, la crescita può tornare. Investiamo gradualmente in Asia ma non in Giappone.


Tra i singoli nomi, avevamo investito in Moderna Inc. la società che che aveva trovato il vaccino per la SARS e pensavamo potesse essere tra le prime a mettere a punto un vaccino per il coronavirus.


I germogli di una riaccelerazione dell’economia erano comunque già stati registrato si tratta di accudirli con cura e dargli nutrimento con politiche adeguate. Molti progetti infrastrutturali sono già sul tavolo, il buon vecchio Keynes è stato affiancato a politiche monetarie “moderne”. Non mancano le frecce all’arco dei governi e delle banche centrali per fare, di nuovo, il sollevamento pesi.


0 views

Simplify is an AIF umbrella fund, is authorised by CSSF in Luxembourg and passported in Italy and Sweden. The fund is managed in London.